Ponte di Tiberio

L’imponente struttura fu edificata sul fiume Marecchia per decreto dell’Imperatore Augusto, ed il compimento si deve al suo successore, Tiberio (14-21 d.c.). E’ completamente costruito in pietra d’Istria, con cinque arcate ed in stile dorico; rappresenta uno dei più notevoli ponti romani sopravvissuti fino ai giorni nostri; una importante testimonianza della mirabile tecnica dei Romani sono le fondamenta dei singoli piloni: sono uniti gli uni agli altri a formare un’unica fondazione, al fine di assicurare completa stabilità. Il ponte segna l’inizio della via Emilia, e si trova all’estremità di Corso d’Augusto, la maggiore via storica della città.